Home / Salute e Stretching Esercizi

Salute e Stretching Esercizi

Stretching e salute per il karate
I limiti della medicina istituzionale – Nella società moderna tendiamo ad associare lo stare bene con il “non avere una malattia”, ovvero identificare lo stato di salute con l’assenza della patologia. Nulla di più superficiale, se consideriamo che un individuo per sentirsi bene, necessita di uno stato di pieno benessere fisicopsichico e sociale
Nell’ultimo secolo abbiamo assistito a un peggioramento della condizione dell’Uomo e di ciò che lo circonda, aumento di stress e dell’inquinamento ambientale che hanno contribuito a una lenta sostituzione delle malattie infettive con quelle degenerative, ovvero la prevalenza di un fattore di usura dell’organismo.
E’ stato dunque sentito e necessario un nuovo approccio da una parte della medicina ufficiale, che ha compreso che è più importante la prevenzione e non la cura in sé per ottimizzare quella macchina speciale che è il corpo umano. 
Si ha dunque maggiore consapevolezza come per prevenire malattie cardiovascolari nei paesi industrializzati, che hanno subito un cambio nelle abitudini alimentari (in peggio), siano necessari inoltre resistenza alla fatica, allo stress e infine la sensazione soggettiva dello “stare bene”, dunque una concezione olistica del corpo umano (considerare il corpo come un tutt’uno, dove modificando una piccola parte, si hanno effetti su tutto il restante apparato).
Se consideriamo poi ulteriori fenomeni, ci rendiamo davvero conto di quanto il narcisismo abbiamo sostituito il ben-essere con il ben-apparire, e il riferimento è verso il body building. Non stiamo criticando qui, in questa sede tale “sport”, ma dobbiamo arrivare a definire il limite di separazione fra l’allenarsi per sé stessi (e migliorare il corpo) e l’allenarsi per far vedere agli altri (per avere attenzioni maggiori).
Da queste considerazioni nascono e si sviluppano nuove e poco conosciute discipline mediche come l’osteopatia , che nella loro concezione olistica, considerano i muscoli, l’apparato scheletrico, cardiovascolare e nervoso come collegati nel rapporto causa-effetto. In altre parole il corpo capisce che qualora noi assumiamo atteggiamenti posturali sbagliati, naturalmente tenderà a compensare questo squilibrio togliendo qualcosa a qualche altra zona del corpo, in un vero e proprio adattamento, determinando un malessere che si alimenta col tempo, perché non c’è soluzione di continuità nella struttura del corpo. Si cercherà quindi di comprendere cosa ha determinato lo squilibrio e attraverso la pratica andare “a rimettere a posto i pezzi del puzzle”.
Stretching: un ruolo fondamentale –  Quanto detto, non si limita al solo fatto di riparare la disfunzione primaria, con l’intervento diretto del medico, ma di insegnare a comprendere quei fenomeni di adattamento che il corpo esegue per proteggersi. Questi squilibri dalla fascia muscolare, si trasmettono alla mente e diventano atteggiamenti inconsci (sta a noi decidere in modo positivo o negativo) che possono essere allenati nel tempo. Un ottimo modo di compensazione è il loro corretto allungamento, uno stretching non superficiale che consente di ottenere la percezione del proprio corpo.

Ruolo – Attraverso gli esercizi è possibile aumentare e mantenere un’ elevata mobilità nel tempo della struttura dell’apparato locomotore, a livelli ottimali di libertà. Ciò a cui dobbiamo mirare è non lo sviluppo del singolo muscolo, ma all’attivazione di tutta una catena muscolare (sollecitando quell’adattamento tanto citato) senza provocare una compensazione in un’altra catena, attraverso il controllo propriocettivo del sistema nervoso.
In altri post verranno pubblicati di volta in volta esercizi mirati per ogni catena muscolare, dal piede fino ai muscoli facciali, con particolare attenzione per ginocchia e articolazioni.

Un approccio neurofisiologico al Kyusho Jutsu

Punti vitali e scienza medica Grazie al consenso e all’approvazione da parte di Sensei Ryan Parker, riusciamo ad introdurre concetti e analisi scientifiche relative al Kyusho Jutsu e ai suoi effetti. Questo testo è diretta traduzione dell’articolo scritto in origine del su citato maestro nel suo blog, che tanto gentilmente ...

Read More »

Anche 2

Esercizi per allungare quadricipiti, psoas e adduttori Allenare le anche ad essere sciolte può risultare difficile se non si conoscono gli esercizi giusti. Così come allungare i quadricipiti ci risulta sempre banale portando i talloni al sedere quando si fa l’esercizio in piedi. Ebbene, con questi semplici esercizi possiamo spingere ...

Read More »

Piegamenti sulle braccia

Piegamenti sulle braccia. Sviluppare pettorali e tricipiti. Con questo articolo comincia la serie di esercizi pratici propedeutici e complementari alla disciplina delle arti marziali. In questa breve introduzione verranno esaminate nello specifico la scheda tecnica e le varie modalità di allenamento dei cosiddetti piegamenti sulle braccia. (o push up in ...

Read More »

I grandi principi dell’allenamento

Effetti e peculiarità del training Abbiamo visto in un altro articolo che cosa si intende con la parola allenamento, accennando in maniera molto molto generale a cosa esso miri (un innalzamento delle nostre capacità di base tramite ripetuti stress), ma non abbiamo analizzato su quali principi esso si basa.  Possiamo ...

Read More »

Microalimenti: i sali minerali

Microalimenti e sali minerali Chiudiamo il ciclo dei microalimenti, con quelli che abbiamo chiamato minerali, ma che generalmente sono più conosciuti col nome di sali minerali. Come ci ricorda Wikipedia: Sali minerali, o meglio, elementi essenziali è un termine che individua alcuni composti inorganici, quindi privi di carbonio organicato, non ...

Read More »

Microalimenti: le vitamine

Microalimenti e le vitamine Capito il ruolo dei macroalimenti, sarà necessario ora concentrarsi sul ruolo fondamentale svolto dai più numerosi microalimenti. Cosa fanno nel pratico questi microalimenti ? Essi sono delle vere e proprie chiavi che attivano o disattivano determinate reazioni chimiche importanti per il nostro organismo. Se tali chiavi ...

Read More »

Qualità del cibo: i macroalimenti

Macroalimenti e rapporto con lo sport Senza una buona alimentazione, non è garantita nessuna prestazione massimale, i nostri valori di base sono alterati, sarà sempre presente un senso di spossatezza e di inesorabile di affaticamento del corpo, determinando così un recupero incompleto, pregiudicando i nostri sforzi di volontà. Tutto ciò ...

Read More »

Il cibo, il carburante del nostro corpo

Alimentazione: l’arte di procurare e bilanciare le risorse per il nostro corpo Ritengo opportuno inserire nel discorso su cosa sia l’allenamento, accennato in via generale la volta precedente, il concetto di Alimentazione (o se preferite di nutrizione). Tale premessa è opportuna per una semplice ragione: senza cibo (o la corretta conoscenza ...

Read More »

Sciogliere le anche

Prima di poter parlare di esercizi per le anche, che sono sempre i più richiesti, introduciamo qualche esercizio per sciogliere i muscoli posteriori della gamba che faranno da base per il lavoro prossimo. Questo esercizio è forse fra i più conosciuti fra le tecniche di stretching, ma possiamo definirlo come ...

Read More »

Colonna vertebrale 3

Posizioni di rilassamento della bassa schiena e allungamento delle vertebre stando seduti a terra, innumerevoli benefici per il nostro corpo martoriato dallo stress giornaliero. Per prima cosa assumiamo la nostra posizione sedendoci a terra, poggiando sui talloni. Le mani invece poggiamole sulle nostre gambe. Come in alcuni esercizi proposti nella ...

Read More »