Home / Mentalità / Storie Zen e racconti (page 3)

Storie Zen e racconti

Namazu il pescegatto dei terremoti

In Giappone si ha la credenza che l’origine dei terremoti sia un essere mitologico chiamato Namazu, il pescegatto. Nella mitologia giapponese, Namazu (鯰) è un enorme pescegatto in grado di dare origine a terremoti. Namazu vive nel fango, al di sotto della terra. Il dio Kashima lo sorveglia e ne ...

Read More »

La donna al torrente

Essere gentili anche contro i propri voti è la caratteristica di chi vive nel qui e nell’adesso. Tanzan insegnerà questo a Ekido. Una volta, due monaci, Tanzan e Ekido, stavano attraversando un torrente quando scorsero una bella ragazza in kimono e sciarpa di seta che cercava, senza riuscirci di fare ...

Read More »

Il mercato delle verdure

L’uomo nei suoi scontri con l’ego, educato fin da bambino, è solito voler controllare e prevedere la realtà. Ma chi libero da condizionamenti e da comportamenti, sa essere imprevedibile e tutt uno con la vita. Gli insegnanti di Zen abituano i loro giovani allievi ad esprimersi. Due templi Zen avevano ...

Read More »

Essere acqua

Essere acqua salva la vita, la propria esistenza, adattarsi è la Via che illumina il cammino, perfino quando tutto va male Un uomo anziano cadde accidentalmente nelle rapide di un fiume, e si avvicinava pericolosamente ad una cascata. Tutti i presenti sulla sponda del fiume temettero per la vita dell’uomo, ...

Read More »

Pisolino

Dopo pranzo il nostro maestro di scuola faceva sempre un pisolino” raccontava un discepolo di Soyen Shaku. Noi bambini gli domandavamo perché lo facesse e lui ci rispose: “Vado nel mondo dei sogni a trovare i vecchi saggi, come faceva Confucio”. Quando Confucio dormiva, sognava gli antichi saggi e dopo ...

Read More »

Obbedienza

Le lezioni del maestro Bankei non erano frequentate solo dagli studenti di Zen ma anche da persone di ogni ceto e di ogni setta. Lui non citava i sutra né si dilungava in dissertazioni dottrinali. Al contrario, le parole gli uscivano direttamente dal cuore e raggiungevano il cuore di chi ...

Read More »

Due parole ogni dieci anni

Un monastero in cui si pronunciano ogni dieci anni solo due parole. La parola è d’argento, ma il silenzio è d’oro si suol dire. C’era una volta un monastero famoso per la sua severità. Vi si osservava il voto del silenzio, e a nessuno era dato il permesso di parlare. ...

Read More »

Brocca senza nome

Come è possibile descrivere una brocca d’acqua senza nominarla? Il maestro deciderà il nuovo abate in base a chi sarà in grado di farlo.  Il maestro Pai-chang voleva scegliere un monaco cui affidare l’incarico di aprire un nuovo monastero. Convocò i suoi discepoli, pose una brocca sul pavimento e disse ...

Read More »

Guru ai discepoli

  Il guru che ricevette l’illuminazione risponde ai suoi discepoli curiosi, seppur loro ancora non comprendano il vero dono.   A un famoso guru, che aveva avuto il dono dell’illuminazione, i suoi discepoli chiesero: “Maestro, la tua illuminazione cosa ha provocato in te? Cosa ti ha dato?”. L’uomo rispose: “Bene, vi ...

Read More »

Essere matti

La visitatrice disse: “I miei amici pensano che io sia matta perché m’interesso allo Zen.”Il Maestro Rispose: “Essere matti va bene. Gli uomini matti sono felici, liberi, non hanno ostacoli. Ma finché ti attacchi a così tante cose rimani solamente un pochettino matta. Questo non è abbastanza matta.

Read More »