Home / Studio / Studio del karate

Studio del karate

Lo studio delle tecniche e il loro apprendimento, deve seguire una certa mentalità per un approccio sincero e libero da catene, mentalità quindi senza mentalità (che possiamo collegare al concetto di Mushin). Poste la basi di cosa sia l’apprendimento nelle arti marziali, possiamo parlare ora dell’oggetto di studio nel karate.

In che modo studiamo il karate ?

Parlare di oggetto di studio non deve fuorviarci, credendo che ogni ambito sia a se stante, anzi dobbiamo guardare verso questi aspetti fondamentali nell’ottica di una finalità comune. Questo perché:

La visione del Karate-do deve essere sempre unitaria e mai frammentata.

Un po’ come si fa a scuola, con le diverse materie, nella pratica-teorica si suole suddividere la Via in 3 oggetti distinti di studio:

Kihon (studio dei “fondamentali”)

Kata (studio della “forma”)

Kumite (studio del combattimento reale o di quello sportivo)

Questi tre aspetti sono indissolubilmente legati ma allo stesso tempo interdipendenti, occorre eccellere nei limiti delle proprie capacità in tutti questi settori per riuscire a essere un karateka completo con una visione globale a 360 gradi.

Cosa siano queste tre branche di studio, e cosa implichino, viene analizzato nelle pagine collegate a questa sezione, potendo partire da queste tre domande fondamentali (e cliccabili):

About Karatesen

Sulla Via del nebuloso Do.

Lascia un commento