Home / Studio / Kihon / Esercizio di kihon 2

Esercizio di kihon 2

kihon esercizi posizioniQuesti esercizi di kihon sono un mix fra la capacità di equilibrio e quella di coordinazione, occorre quindi grande concentrazione perché alla minima distrazione è facile sbagliare.

Esercizio preparatorio

Partendo dalla posizione di kamae-te (in guardia) in zenkutsu dachi cerchiamo di tirare i 4 calci fondamentali, eseguendoli con la gamba posteriore. Il difficile di questo esercizio sarà quello di tornare sempre nella posizione dalla quale saremo partiti, migliorando così il nostro equilibrio. Fondamentale sarà dunque la ricerca del riarmo dei calci e la stabilizzazione. Chi non riesce a tirare calci jodan, li tiri chudan o gedan, l’importante è tirare la tecnica in modo pulito. Eseguiamo:

  • Mae geri
  • Mawashi geri
  • Yoko geri laterale e torniamo in posizione frontale
  • Ushiro geri, colpiamo avanti e ruotando, torniamo indietro (questo risulterà il più difficile da eseguire).

Finito questo esercizio preparatorio cominciamo con un Kihon di riscaldamento sempre incentato sull’equilibrio (ma dinamico, camminando in avanti) composto da questa sequenza, partendo da Kamae-te (sinistra o destra avanti, è indifferente, qui colpirà sempre la gamba posteriore):

  1. Ushiro deashi barai
  2. Mawashi (gamba posteriore)
  3. Ushiro Geri (e poggiare avanti la gamba che ha colpito)
  4. Ushiro Uramawashi

Questi movimenti ci ricordaranno una specie di turbine o trottola, è facile perdere l’equilibrio durante questa rotazione, raccomando sempre stabilità e controllo degli arti.

Ora passiamo al nostro Kihon (da costruire) vero e proprio, è formato da 2 sequenze di tecniche che poi mescoleremo fra loro.

1° sequenza (partendo da kamae te e avanzando):

  1. Mae geri anteriore, Mae geri posteriore
  2. Mawashi geri anteriore, Mawashi geri posteriore
  3. Yoko geri anteriore, Yoko geri posteriore
  4. Uramawashi anteriore, Uramawashi posteriore

2° sequenza

  1. Kizami tsuki e gyaku tsuki entrambi in Yori ashi (scivolando)
  2. Riarmiamo tate shuto ( del braccio avanti) e avanzando Rentsuki (due pugni)
  3. Muoviamoci in Tsugi-ashi (volgarmente piede-scaccia-piede) riarmando in tate shuto ed eseguiamo gyaku tsuki e poi kizami (quest ultimo sul posto)
  4. Riarmiamo ancora tate shuto e avanzando Sanbon tsuki (tre pugni, uno altezza bocca, gli altri due chudan, al centro del corpo)

 3° sequenza (unione di 1° e 2°)

  1. Mae geri anteriore + punto 1 seconda sequenza
  2. Mawashi geri anteriore + punto 2 seconda sequenza
  3. Yoko geri anteriore + punto 3
  4. Uramawashi anteriore + punto 4

A questo punto possiamo migliorare questo kihon articolato, eseguendolo a velocità sempre maggiori e con maggior kime, come sempre attenti ai movimenti d’anca, shomen-hanmi (chiusura e apertura delle anche).

Per allenare la velocità d’esecuzione proponiamo questo ultimo esercizio.

schema kihon shiho tsukiPer chi non conosce l’esercizio di Shiho tsuki, esso si compone dell’eseguire le tecniche di Tate Shuto con il braccio che corrisponde alla gamba anteriore e Gyaku tsuki, nelle quattro direzioni: avanti, indietro, destra e sinistra. Regola d’oro per non sbagliare è ricordarsi che la mano che ha fatto gyaku tsuki diventa tate shuto nella tecnica seguente e che ci gireremo ad ogni pugno nella direzione “interna”, cioè se ad esempio tiro gyaku di sinistro, rivolgerò il mio corpo verso sinistra. Aggiungiamo una piccola difficoltà, inserendo anche le direzioni diagonali a 45°, in tutto le direzioni saranno 8.

Partendo da Yoi dachi (per convenzione cominciamo con gamba sinistra):

  1. Tate shuto – gyaku tsuki in avanti
  2. Mawatte (giriamoci nella direzione opposta, in questo caso alle nostre spalle) Tate shuto – gyaku tsuki
  3. Verso destra Tate shuto – gyaku tsuki
  4. Mawatte in direzione sinistra Tate shuto – gyaku tsuki
  5. Ora che ci troviamo con gamba destra avanti e gyaku sinistro, apriamoci a 45° gradi , quasi come se volessimo eseguire alle nostre spalle e ancora Tate shuto – gyaku tsuki
  6. Mawatte Tate shuto – gyaku tsuki
  7. A sinistra (sempre a 45° gradi rispetto le 4 direzioni iniziali) Tate shuto – gyaku tsuki
  8. E infine mawatte , Tate shuto – gyaku tsuki

Il tutto dopo alcune prove, va eseguito a una velocità massima, ma non sacrifichiamo in ragione di tale fatto , la tecnica, che dovrà sempre essere pulita ed efficace. Avremo creato una vera e propria bandiera della Gran Bretagna. Il difficile sarà eseguire dopo la partenza in gamba sinistra, tutta la sequenza partendo con la destra, il che significa che si invertiranno le direzioni delle tecniche e finiremo quindi dalla parte opposta, occorre concentrazione e coordinazione mentale. Buon allenamento a tutti.

About Karatesen

Sulla Via del nebuloso Do.

Check Also

Esercizio di kihon 1

Esercizio di kihon non lineare proposto in forma sempre più composta, partendo da tecniche di ...

Lascia un commento