Home / Studio / Kihon / Esercizio di kihon 1

Esercizio di kihon 1

Esercizio di kihon non lineare proposto in forma sempre più composta, partendo da tecniche di base.

kihon esercizi schema 1

Eseguiremo in crescendo delle sequenze sempre più complesse. Useremo uno schema grafico per poter visualizzare meglio i passaggi, la linea rossa è la gamba che sta avanti, la linea blu quella che sta dietro, possiamo metterci sia in zenkutsu dachi che in fudo dachi.
Sequenza solo pugni (per concentrarci sull’uso delle anche):

1) Partiamo da Yoi
2) Scendiamo in hidari kamae-te, Kizami tsuki e Gyaku tsuki (sul posto)
3) Facendo perno sulla gamba sinistra, ci rivolgiamo a 45° gradi verso sinistra ed eseguiamo kizami-gyaku
4) Avanziamo con il piede destro e ancora kizami-gyaku.
5) Ruotiamo stavolta facendo perno sulla gamba destra, rivolgiamoci a 45° verso destra stavolta (rispetto al punto di partenza iniziale), abbiamo la sinistra dietro. Sul posto kizami-gyaku
6) Avanziamo con la gamba sinistra e ancora kizami-gyaku
7) Per finire ruotiamo facendo perno sulla sinistra, riallineandoci al centro, e ancora la nostra combinazione kizami-gyaku

 Questa è lo schema iniziale delle tecniche, dopo il punto 7, torniamo in Yoi pronti per ricominciare. E’ importante saper aprire le anche in hanmi quando si tira kizami tsuki e chiuderle celermente in shomen quando si usa gyaku tsuki, è un pratico esercizio in movimento di hanmi-shomen che ci permetterà di sciogliere il bacino.

Sequenza pugni e parate: Aggiungiamo le 4 parate fondamentali alla precedente sequenza, ricordiamo che le parate prevedono SEMPRE l’apertura delle anche in hanmi. I passaggi sono gli stessi, andremo a modificare i punti elencati precedentemente:

1 e 2 non cambiano, il punto 3) Al posto di Kizami tsuki, sostituiamo con Age uke (sinistro nel nostro caso) e gyaku tsuki.
4) Al posto di kizami, sostituiamo con Soto uke destro e gyaku
5) Sostituiamo kizami con Gedan barai e gyaku
6) Sostituiamo kizami con Uchi uke e colpiamo gyaku tsuki
7) Chi preferisce può inserire un Tate shuto al posto di kizami, oppure può finire con kizami e gyaku direttamente.

Sequenza avanzata: pugni, parate e calci:

Applichiamo questa regola generale: dopo ogni gyaku tsuki tiriamo uno dei 4 calci base. Inoltre questo sarà un esercizio di grande equilibrio, dopo aver tirato il calcio, non scendiamo il piede in avanti, ma rispettiamo sempre la sequenza, quindi il calcio tornerà da dove è partito, cioè dalla gamba di dietro, per chi non ha muscoli molto forti, va bene se tirati chudan o anche gedan.
al punto 3) es. Age uke, gyaku, Mae geri dalla gamba posteriore e la gamba torna dietro da dove è partita.
4) Aggiungiamo Mawashi
5) Aggiungiamo Ushiro geri, “colpiamo” e torniamo con la gamba dietro da dove è partita (rotazione di 180 gradi avanti e indietro su se stessi e non di 360 come una trottola)
6) Aggiungiamo Yoko geri
7) Finiamo come la sequenza delle parate e i pugni.

Adesso non ci resta altro che provare le varie sequenze di volta in volta ripetendola più volte. Buon allenamento a tutti.

About Karatesen

Sulla Via del nebuloso Do.

Check Also

Esercizio di kihon 2

Questi esercizi di kihon sono un mix fra la capacità di equilibrio e quella di ...

Lascia un commento