Home / Studio / Kata / Heian Shodan

Heian Shodan

heian shodan oi tsukiIl kata Heian Shodan è il primo della “serie” degli Heian, lo si insegna alle cinture bianche, ma non per questo deve essere sottovalutato.

Solitamente lo studio del Kata comincia da quello che è considerato la base, il primo passo che segue gli altri, l’inizio di un viaggio che non terminerà mai e parte proprio con il kata Heian Shodan.

 

Alcuni Maestri prima di questa forma, procedono allo studio di quello che è più a metà strada fra un kihon e un kata: Taikyoku Shodan e Taikyoku Nidan. Composti dalle tecniche più basilari del karate esse sono l’evoluzione del kihon, che procede solitamente in linea diritta. In questa sede non ci occuperemo di queste “pre-forme”.

Etimologia

kanji heian shodanQual è il significato di Heian ? Heian in altri stili del karate si può dire anche Pinan e il loro nome deriva probabilmente da Ping-nan che a sua volta discende da una serie di due forme cinesi chiamate Channan di cui non si conosce l’origine. Ciò che sappiamo è che il loro significato è Pace dello spirito. Shodan è invece un modo per dire “di primo livello”. Heian Shodan è quindi Pace dello spirito di primo livello.

Storia degli Heian in generale

Si narra che Matsumura Bushi, maestro di Itotsu, abbia trasformato i Channan in questi primi tre kata e insegnati a Itotsu. In seguito si suole attribuire al maestro Anko (Yasutsune) ltotsu la codifica in seguito degli altri due, arrivando ai cinque heian. La pratica dei kata Pinan o Heian è comune a molti stili, molti dei quali di origine Shuri e Tomari (Shuri-te si riferisce ad un termine usato prima della Seconda guerra mondiale per indicare un tipo di arti marziali indigene dell’area intorno a Shuri, la vecchia città capitale del Regno delle Ryūkyū, mentre il Tomari-te si riferisce ad una tradizionale arte marziale proveniente dal villaggio di Tomari. Basato su uno stile di combattimento a mani nude, originario di Okinawa, il Tomari-te sorse maggiormente grazie all’influenza di diplomatici cinesi e ad altri personaggi specializzati nel Quan come Wan Ji, Anan e Ason, nel tardo XVII secolo. Insieme al Naha-te e al Shuri-te, il Tomari-te appartiene alla famiglia di arti marziali definite collettivamente come: Tode- jutsu).

Storia di Heian Shodan

Alcuni fanno risalire il kata al M° Koshokun (Kushanku) di origine cinese, lo stesso di cui si dice sia creatore di Kanku-dai, altre fonti sostengono che alcune parti siano state prese da Bassai (o Passai).  Tra il 1901 e 1905 furono introdotte dal Maestro Ankō Yasuzune Itosu le tecniche di karate nelle scuole secondarie di Shuri, togliendo dal kata quelle tecniche che ne avevano fatto l’arte per uccidere e trasformandoli in una forma di ginnastica e di difesa personale. Il karate si apprestava ad aumentare la sua cerchia, dapprima tramandato solo a pochi adepti.
Per questo motivo gli Heian cominciano (da sinistra) con una parata, espressione di umiltà e da Heiwa-Antei (Pace e Calma) divennero Heian o Pinan.

Le tecniche usate

Essendo un kata insegnato ai principianti (cinture bianche di 6° kyu), il kata è semplificato nelle tecniche, è da sottolineare però che ciò non significa “semplice” o “facile”, il kata va eseguito con lo stesso identico kime e la stessa potenza e velocità di tutti gli altri kata.

Le tecniche principali sono:

– Oi Tsuki

– Tetsui Uchi

– Age Uke

– Gedan Barai

– Shuto Uke

Attenzione particolare allo studio dei riarmi nell’esecuzione delle tecniche sovracitate e primi accostamenti alla dinamica del proprio corpo, il sentire il peso su una gamba rispetto all’altra nelle posizioni di Kokutsu dachi e Zenkutsu Dachi e studio dei tempi e della velocità di esecuzione.

Riquadro interattivo del kata

Ecco qui di sotto una piccola innovazione, un commento interattivo per ogni sequenza del kata, potete scegliere tra riproduzione automatica, oppure se avete perso qualche passaggio, cliccate l’apposito riquadro per rivedere descrizione e movimento.

[widgetkit id=2]

E ora riportiamo di seguito il video a velocità reale:

{youtube}Vxd-664Wi6o{/youtube}

 

About Karatesen

Sulla Via del nebuloso Do.

Check Also

Verso il Kata e Oltre! (Parte 2)

Godetevi il viaggio Bene, rieccoci qui. Continua la strada verso la comprensione del kata. Sarà ...

Lascia un commento