Home / Storia / Evoluzione / Tango, Amleto e Karate: davvero così distanti? (Parte 1)

Tango, Amleto e Karate: davvero così distanti? (Parte 1)

Analisi comparativa tra danza, teatro e karate. Quali sono i punti in comune?
Di Stefano Censi

Ultimamente, leggendo discussioni su forum e parlando a quattrocchi con diversi praticanti, mi sono reso conto che molta gente vede il Karate come un’isola deserta, senza ponti con il resto del mondo. Mi spiego meglio.
Da qualche settimana sto domandando a più persone possibile: “Secondo te danza, recitazione e karate hanno qualcosa in comune? Sono simili o completamente diversi?”.
Fortunatamente non ho ottenuto un solo tipo di risposta. Mentre c’è chi considera incompatibili queste discipline, altri pensano che non siano poi così distanti. Ora che la premessa è completa, avviamoci verso un’analisi comparativa generale tra danza, recitazione e karate!

Danza

Tango1Avevo già scritto in precedenza a proposito delle connessioni tra il ballo e il karate (qui), ma penso sia il caso di rimettere in moto la discussione.
Tralasciando preparazione atletica e gestualità, altri sono i punti d’unione tra danza e karate. Infatti, nel mio precedente articolo avevo dato ampio spazio ai balli singoli, escludendo parzialmente quelli di coppia (focalizzando quindi l’attenzione sul kata). Oggi farò il contrario!
Come nel kumite, i balli di coppia tendono a creare uno stato di simbiosi tra i due danzatori, facendo muovere i due corpi in perfetta armonia. Il ritmo della respirazione dei due partner quasi si sovrappone, il battito dei cuori sembra coincidere, la mente tenta di seguire l’andamento del pensiero dell’altro come a prevederne i movimenti.

 

La lotta sfrutta gli stessi meccanismi.

Pensando ad esempio a un incontro di judo, appare subito chiaro come i meccanismi sopra descritti siano alla base di ogni strategia. Per creare e percepire lo Kuzushi (squilibrio) bisogna dapprima capire i movimenti e le intenzioni dell’altro, come e dove sono i suoi piedi e il suo baricentro.
Solo successivamente si potrà passare allo Tsukuri e al Kake (entrare ed eseguire la tecnica). Serve solo un po’ di immaginazione (una delle armi di un vero Karate Nerd) per vedere le tecniche del judo (o di ogni altre arte marziale) come armoniosi passi di danza. Per fare un banale esempio, per me è quasi istintivo associare Sasae Tsurikomi Ashi a un movimento del valzer o del tango. Bando alle ciance! Trasmette più l’esperienza diretta che un mucchio di parole messe in fila.

{youtube}GHZb7WjDuHE{/youtube}

{youtube}c2VcfB3YTBo{/youtube}

Che ne dite? Avete trovato delle somiglianze?
Mi rendo conto che il tango di Antonio Banderas può non essere l’esempio migliore, ma confrontato con il video promozionale del club universitario di Judo di Kyoto emergono (a mio avviso) numerose similitudini: il “gioco di gambe”, la scelta di tempo, la gestione della distanza, la concentrazione sul corpo dell’altro,etc.
Ancora non siete convinti?
Vi darò un altro esempio. Nelle arti marziali sono famosi gli esercizi di sensibilizzazione a coppie, esempio eclatante è il Tui Shu (spinta con le mani) del Tai Chi Chuan (o in alternativa il Kakie del Karate o il Chi Sao, le mani appiccicose del Wing Chun). In questi esercizi valgono le stesse conclusioni a cui sono giunto sopra. L’interazione tra i praticanti anche in questo caso necessita del controllo del centro di gravità, della massimizzazione della percezione del corpo, nonché una buona dose di concentrazione. Tutti elementi riscontrabili nella danza. Non solo nella danza però! Anche nel pattinaggio in coppia o nel nuoto sincronizzato e nei tuffi in doppio questi elementi devono essere presenti per una buona performance. Potremmo estendere questo concetto anche alla calligrafia e al disegno (Bun Bu Ryo Do), ma usciremmo forse dal ambiente che stiamo trattando. La lezione da imparare da tutto questo è quindi di non fermarsi alle apparenze, ma ampliare i propri orizzonti grazie anche all’aiuto della ragione.

Finito? No, non vi preoccupate! Restate in attesa per la seconda parte sulla Recitazione!

About Karatesen

Sulla Via del nebuloso Do.

Check Also

I pezzi mancanti del puzzle. Cosa stiamo perdendo lungo la Via ?

Questo articolo fa volutamente parte della sezione “Evoluzione”. Come mai ho deciso di intraprendere questa ...

Lascia un commento