Home / Storia / Evoluzione / Lasciatemi respirare !

Lasciatemi respirare !

Tecniche così belle da toglier il fiato

Titolo molto esplicito, soprattutto se si parla di shime-waza.

Shime waza karateTutti noi siamo abituati a vedere affascinanti tecniche di strangolamento eseguite con maestria da praticanti di svariate discipline di combattimento, per fare degli esempi: judo, jujutsu, ninjutsu, krav maga, systema…

Domanda: avete mai visto dei karateka praticare strangolamenti?

Beh qualcuno potrebbe obiettare che non si sono mai visti poiché il karate non contempla simili tecniche e… se vi dicessi che state sbagliando?

Se alleniamo lo sguardo oltreché il corpo noteremo come nei kata siano imprigionate molte shime-waza, basta solo (come al solito) osservare con più calma e perspicacia i nostri movimenti.

Il grosso guaio è quel “peccato originale” che ci portiamo dentro per colpa altrui.
Ci sono state dette le più svariate menzogne (tipo: il gedan-barai serve per parare un mae-geri d’incontro, lo shuto si usa solo per parare, la mano tirata al fianco serve solo per trasferire maggior impeto all’altro braccio, lo stile shotokan è il sommo stile, lo stile goju-ryu è il più forte, i samurai sono gli antenati dei karateka) per i più disparati motivi (tipo: ignoranza, brama di potere, marketing, vanità, segretezza) che, chi più chi meno, è affetto da confusione acuta sulla sfera globale del karate.

Cerchiamo una buona volta di toglierci questo peccato che non ci appartiene e cominciamo una nuova vita marziale!

Il karate è una disciplina marziale che racchiude in sé pressoché tutte le strategie di combattimento a mano nuda (e io oserei dire anche a mano piena, clicca QUI se vuoi approfondire) che oggi conosciamo. Si compone di talmente tante sfaccettature, particolarità e sottigliezze da far girare la testa.

Dunque avete intuito credo da un pezzo che quel che voglio dire è che il karate contiene in sé gli shime-waza!

kumiuchi shime wazaAndiamo, su! Quanti juji-uke avete collezionato nel corso della vostra pratica? Quante volte vi ritrovate ad eseguire questa tecnica nei più disparati kata? Cosa?! Con quello ci parate il mae-geri? Ma l’avversario ha anche due braccia pronte a rompervi il cranio!

Se abbassiamo entrambe le mani per parare un potente calcio frontale (che con ogni probabilità ci danneggerà le braccia) lasceremo il viso scoperto! No no, osserviamo meglio e ci sarà uno shime-waza!

Vi piace il kata gankaku? Bella la posizione tsuru-ashi dachi vero? Sapete che lì, in quella strana posizione delle gambe che ricorda una gru sulla roccia, vi si nasconde uno shime-waza?

E se vi dicessi che persino la posizione di partenza del kata jion nascondesse uno shime-waza?

“Strangolamenti, strangolamenti ovunque!” starete pensando, ovviamente non basta questo a dimostrare che ci siano, bisogna vederli in azione! E cosa c’è di meglio di un video dimostrativo?

Perciò ecco a voi qualche esempio di shime-waza nascosto nei kata! (preciso che il video ha scopo didattico, non contiene verità assolute, se provate le tecniche dovrete avere una BUONA PREPARAZIONE DI BASE ed essere ESTREMAMENTE CAUTI e farlo in luoghi idonei e sicuri)

{youtube}jtZH32vBsVg{/youtube}

About Karatesen

Sulla Via del nebuloso Do.

Check Also

I pezzi mancanti del puzzle. Cosa stiamo perdendo lungo la Via ?

Questo articolo fa volutamente parte della sezione “Evoluzione”. Come mai ho deciso di intraprendere questa ...

Lascia un commento